Marino Pallavolo, la ricetta della Del Monte: “Under 11, 12 e 13 devono giocare subito e molto”


Marino (Rm) – Sono il cuore pulsante di un movimento pallavolistico in costante ascesa. L’Under 11, 12 e 13 del Marino Pallavolo sono state affidate anche quest’anno alla competenza e alla professionalità di coach Giulia Del Monte che parla della filosofia del club castellano per questa specifica fascia d’età: “Siamo convinti che è fondamentale fare giocare subito e il più possibile questi ragazzi, in modo da farli maturare sul campo”. Il tecnico entra nello specifico descrivendo i gruppi a sua disposizione: “Arriviamo da una stagione davvero esaltante in cui la “vecchia” Under 13 è diventata campione territoriale e vice campione regionale nel 3x3, ma anche vice campione territoriale nel 6x6. Di quel gruppo sono rimasti solo alcuni ragazzi, gli altri sono passati alla categoria superiore per motivi anagrafici. Il nuovo gruppo è molto numeroso e si affaccia all’agonismo con tanta determinazione: a questa età si inizia a fare pallavolo sul serio. Anche la “vecchia” Under 12 si è tolta soddisfazioni importanti l’anno scorso vincendo il titolo di campione territoriale 4x4. Diversi ragazzi hanno fatto il salto nell’Under 13 che comincerà tra un mese, ma giocheranno sotto età anche il campionato Under 15 (che inizierà tra un paio di settimane), ben sapendo che ci sarà da soffrire, ma che sarà comunque un momento di esperienza. La “nuova” Under 12 ha un organico ricchissimo in termini numerici: ci sono diversi ragazzi nuovi che si affacciano alla pallavolo per la prima volta e altri che hanno già concetti di volley. La crescita generale del gruppo sarà più veloce in questo modo”. Poi c’è il gruppo dell’Under 11: “Comprende i nati tra il 2013 e il 2016 e anche in questo caso sono davvero tanti i tesserati. Compatibilmente con le regole federali potremo far provare loro un’esperienza nell’Under 12 o semplicemente nei “torneoni” di VolleyS3 (minivolley, ndr)”. Per la Del Monte è iniziato il sesto anno al Marino Pallavolo: “C’è piena sintonia con l’ambiente e una proficua collaborazione con Stefano Vazzana (che gestisce i gruppi delle categorie immediatamente superiori, ndr) e con tutti gli altri componenti dello staff”.